cover
  • Renzi L.
  • Andreose A.

Manuale di linguistica e filologia romanza

Nuova edizione

  • 2015
  • Mulino
Isbn edizione digitale: 9788815325884
Isbn edizione a stampa: 9788815258861
  • Prefazione alla nuova edizione
  • Simboli
  • 1. Simboli fonetici - 2. Altri simboli

  • Abbreviazioni
  • 1. Lingue - 2. Termini grammaticali

  • Introduzione
  • 1. Che cosa sono la linguistica e la filologia romanza - 2. I tre «paradigmi» degli studi romanzi

Parte prima

  • Capitolo 1
  • Il dominio romanzo
  • 1. Il dominio romanzo - 2. Le principali lingue romanze di uso ufficiale - 3. Altre lingue e varietà romanze

  • Capitolo 2
  • Il paradigma classico
  • 1. Il pensiero linguistico classico - 2. Prime grammatiche romanze - 3. Dante e l’eccellenza linguistica dell’italiano - 4. La riflessione rinascimentale sull’origine delle lingue romanze - 5. Grandi opere dedicate alle lingue romanze - 6. La nascita della filologia volgare - 7. L’erudizione settecentesca

  • Capitolo 3
  • Il paradigma storico
  • 1. Linguistica e letteratura - 2. Le grandi grammatiche storiche - 3. Friedrich Diez - 4. Caratteri del metodo storico-comparativo - 5. L’etimologia - 6. La dialettologia: Graziadio Isaia Ascoli - 7. Sviluppi e limiti del metodo storico: lingua e cultura, semantica e geografia linguistica - 8. L’edizione dei testi e il «metodo del Lachmann» - 9. Bilancio del metodo storico-comparativo

  • Capitolo 4
  • Il paradigma moderno: la lingua come struttura e la visione sincronica del linguaggio
  • 1. Alle origini dello strutturalismo - 2. Sincronia e diacronia - 3. La struttura - 4. Langue e parole - 5. Il fonema e i tratti soprasegmentali - 6. Gli assi paradigmatico e sintagmatico - 7. Oltre il principio della linearità del significante

  • Capitolo 5
  • Variazione sociale e geografica
  • 1. La geografia linguistica - 2. La sociolinguistica - 3. Il contributo della sociolinguistica alla spiegazione del cambiamento linguistico - 4. Lingua e dialetto

  • Capitolo 6
  • Il cambiamento nella linguistica contemporanea
  • 1. Sincronia e diacronia - 2. Il cambiamento sintattico - 3. Il cambiamento morfologico - 4. Il cambiamento fonologico - 5. Il cambiamento semantico - 6. La diffusione del cambiamento linguistico nella società

  • Capitolo 7
  • Il latino
  • 1. Prima del latino - 2. Periodi e stili del latino - 3. Le fonti del latino volgare - 4. Dal latino tardo al latino medievale - 5. L’interpretazione delle fonti. Errori e ipercorrettismi - 6. Fenomeni evolutivi condizionati tipologicamente - 7. Altri fenomeni sintattici e morfologici - 8. Tre fenomeni di particolare interesse - 9. Evoluzione fonologica

  • Capitolo 8
  • I caratteri delle lingue romanze
  • 1. La classificazione delle lingue romanze - 2. Fenomeni grammaticali nelle lingue romanze

Parte seconda

  • Capitolo 9
  • I primi testi romanzi
  • 1. Dal latino al romanzo - 2. La fase «sommersa» del romanzo - 3. Il passaggio allo scritto delle lingue romanze - 4. I più antichi testi romanzi: un panorama - 5. Lo sviluppo di una tradizione scritta del romeno

  • Capitolo 10
  • L’edizione dei testi
  • 1. Filologia romanza e critica del testo - 2. Materiali e scritture nel Medioevo - 3. La trasmissione dei testi - 4. Un esempio di edizione critica: Fresca rosa novella di Guido Cavalcanti

  • Capitolo 11
  • Latino volgare e lingue romanze antiche: alcuni testi commentati
  • 1. Latino volgare: iscrizioni di Pompei e del Lazio - 2. Galego-portoghese: Alfonso X el Sabio, Cantigas de Santa Maria - 3. Spagnolo antico: Cantar de mio Cid - 4. Francese antico: Chrétien de Troyes, Le Chevalier de la charrette - 5. Occitano antico: Jaufre Rudel, Lanquan li jorn son lonc en mai - 6. Italiano antico: Dante Alighieri, Vita nuova - 7. Romeno antico: Coresi, Tetraevanghelul

  • Carte linguistiche a cura di Enrico Benella
  • Risorse

  • Il capitolo contiene oggetti attivi Oggetti Attivi